Network portali tematici 
 

Monete Coniate

I metalli, usati in origine per coniare le monete, furono unicamente l’oro e l’argento, più tardi venne usato il bronzo.


 
Articolo

Usa i link in fondo all'articolo per vedere le altre pagine di questo articolo.

AU – Aureo – Aureus.

Scritto il: 09/10/2012
Condividi questa pagina su:

   Condividi su Facebook Seguici su Twitter

  AU Aureo – Aureus - Vespasiano

             AU  Aureo – Aureus - Vespasiano

 

Non è chiaro quando fu coniata la prima moneta romana in oro; Secondo Plinio la prima moneta in oro apparve nel 213 a.C.; altri sotto il consolato di Caio Claudio Nerone e di Marco Livio Salinatore nel 207 d.C.; secondo un’altra fonte invece sembra che la prima moneta in oro comparve nel 197 a.C. in onore del console Tito Quinzio Flaminio. Le monete che vennero coniate in seguito furono gli Aurei di Silla e Pompeo (87-61 a.C.). Grazie a Giulio Cesare nel 49 a.C. venne introdotta la monetazione regolare. Il peso di un Aureo variò in base agli imperatori; all’inizio il suo peso fu di g. 8,2 (pari a 25 denari d’argento). La prima volta che comparve l’effige dell’imperatore fu tra il 45 e il 44 a.C. Con  l’imperatore Augusto i grammi dell’Aureo scesero fino a g. 7,8, con Nerone a g. 7,73, con Caracalla a g. 6,54 , con Diocleziano tra i g.  5,45 e i 6 e in fine con Costantino Magno si arrivò a g. 4,54. Sotto l’impero di Augusto il rapporto fra l’Aureo e i suoi sottomultipli  era il seguente: 

  

1 Aureo  = 25 Denari = 50 Quinari  = 100 Sesterzi
1 Denario  = 2 Quinari = 4 Sesterzi  = 16 Assi
1 Quinario  = 2 Sesterzi  = 8 Assi  = 16 Quadranti
1 Semisse  = ½ Asse  = 2 Quadranti =  

 

Ringraziamenti per la fornitura delle immagini.


Tutte le pagine di questo articolo
 
 
scritto da:
Condividi questa pagina su:

   Condividi su Facebook Seguici su Twitter
 
Segnala il tuo sito di collezionismo add url
Aggiungi un oggetto al mercatino di collezionismo
Ad Planner
CollezionareTutto è un portale del collezionismo. I negozi di collezionismo linkati non pagano nessuna commissione per essere visualizzati se non diversamente specificato.
Le monete, i francobolli oggetti di militaria o comunque ogni oggetto di numismatica, filatelia, antiquariato specifici di collezionismo pubblicizzato non viene venduto.